Seggiolino sistema integrato multimodale

L’ausilio è stato ideato per favorire e sostenere le competenze neurovisuopercettive, nonche’ le conseguenti best-performance neuromotorie e cognitive

Descrizione sintetica

Il progetto mira a dimostrare come un commerciale seggiolino da auto per il trasporto di bambini, presente sul mercato, possa essere riadattato e trasformarsi in un ausilio multimodale, tenendo in considerazione i parametri di progettualità, funzionalità, adattabilità, diventa utilizzabile sia in ambito riabilitativo che quotidiano, nel corso della prima infanzia.

L’obiettivo del prototipo è di fornire un supporto al controllo e contenimento posturale ed allo stesso tempo permettere una sufficiente ampiezza dei movimenti prossimali. Il seggiolino ha uno schienale inclinato di circa 10°-15°, le bretelle o le cinture con l’aggiunta di paracolpi o riduttori removibili e lavabili, che consentono di agire sui punti di spinta o su atteggiamenti distonici. Il piano di lavoro basculante e regolabile in altezza è realizzato in plexiglass® e dotato di bordi rialzati removibili per impedire la caduta degli oggetti. Il piano del tavolino può essere trasparente per lavorare sull’esplorazione visuospaziale (arrampicamento, saccadici, campo visivo periferico centrale e periferico) oppure dotato di un sistema elettrotecnico che riproduce un’ intensità luminosa variabile, atta ad impedire reazioni fotofobiche o di difesa. In questo modo si stimola la neurovisuopercezione di oggetti ad alto e basso contrasto, si favorisce la manipolazione sulla linea mediana, l’utilizzo del campo visivo, l’esplorazione, la coordinazione occhio-mano finalizzando così l’uso delle prassie. In ultimo una pedana appoggiapiedi sollevata di circa 20° consente di stabilizzare maggiormente gli arti inferiori.

L’ausilio è utilizzabile in autonomia ma per disabilità cognitive e neuromotorie severe è necessario un assistente?

Tempo impiegato per la costruzione: 3 giorni

Costo: 600 EURO (incluso materiale e manodopera)

Ausilio costruito da:

Chiara Bezzi, Tamara Cavallaro, Laura Magnani (tutte T.N.P.E.E.)

 

 

Lascia un commento